Black Rob Intervista su Thisis50

Questa è un’intervista interessante da parte di Black Rob, su Thisis50.com. Black Rob, che è sopratutto famoso per “Whoa”, un successo underground di qualche anno fa che probabilmente molti di voi si ricordano, ci parla della sua situazione attuale e del suo rapporto con P. Diddy, Puff Daddy. Come molti altri artisti sotto la Bad Boy Records di Diddy, pure lui ha avuto un’esperienza negativa e problemi con quest’ultimo. Dichiara che è stato deluso a tutti i livelli da Diddy con cui era “amico”, sia perchè gli ha rubato un’artista, G-Dep, e sia perchè è stato abbandonato quando è stato in prigione per 4 anni (mentre Diddy ha visitato Lil Wayne) e gli ha cancellato ogni contratto e l’assicurazione medica durante quel periodo. E non faccio fatica a credere a ogni fatto riportato, dato che Diddy è famoso per il suo comportamento poco leale.
Black Rob però non ha mollato neanche per un secondo ed è pronto a far uscire il suo nuovo lavoro “Refuse to Lose”, e immagino che sarà un disco pieno di rabbia e violenza. Ci aspettiamo un bel progetto.

Comunque tutto questo ci fa capire che spesso è meglio non firmare contratti che firmare contratti che possono rovinare i rapper o musicisti, perchè sia qui che negli Stati Uniti e in tutto il resto del mondo ci sono A&R e produttori che diventano ricchi sulle spalle degli artisti e che sono disponibili e amici fino a quando ci sono i soldi, poi dopo spariscono e che in certi casi limitano o bloccano completamente l’uscita di musica, come è successo spesso e succederà sempre. Una major ti firma per fare la maggior parte dei soldi, infatti adesso sono di voga i contratti a 360 gradi, che cercano di prendere soldi del musicista da qualsiasi cosa faccia, merchandising, concerti etc etc.

State attenti e sempre pronti a tutto.

santoblanco.com

facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailby feather

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>